Nei ultimi tempi, i Paesi Bassi stanno diventando una delle mete piu ambite tra le persone che vogliono immigrare.  

Diamo un’occhiata a sei motivi per cui trasferirsi nei Paesi Bassi è la scelta ideale tra gli infermieri desiderosi di migliorare la loro vita professionale e privata. 

1. I Paesi Bassi hanno uno dei migliori sistemi sanitari del mondo

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, la spesa sanitaria nei Paesi Bassi è relativamente alta. La spesa pro capite nel 2017 è stata di 3791 EUR, rispetto alla media UE di 2884 EUR.

La quota pubblica della spesa sanitaria totale (81,5%) è superiore alla media UE, mentre la spesa extra (11,1%) è relativamente bassa, in parte perché un ampio settore dell’assicurazione sanitaria volontaria aiuta a limitare questa spesa. Gli olandesi spendono più di tutti gli altri paesi dell’UE per l’assistenza a lungo termine. 

Nei Paesi Bassi, gli infermieri e gli operatori sanitari sono trattati con rispetto, da medici, colleghi e dai loro pazienti. Tutti hanno lo stesso obiettivo: eseguire le cure nel miglior modo possibile. Questo è possibile solo se c’è rispetto reciproco e una cooperazione ottimale. L’assistenza sanitaria nei Paesi Bassi ha a disposizione attrezzature moderne e altamente avanzate collocate in  edifici moderni e funzionali. L’innovazione è molto importante e il lavoro viene svolto sulla base dei più avanzati protocolli. 

Nei Paesi Bassi, il numero di infermieri (10,9 per 1000) è ben al di sopra della media UE (8,5). Con quasi l’80% dei lavoratori con contratto a tempo indeterminato, il settore sanitario offre lavori stabili, sicuri e ben retribuiti (van de Berg e Jettinghoff, 2018). 

Il settore è anche in prima linea nel trasferimento delle competenze e nelle pratiche infermieristiche avanzate, creando un ambiente di lavoro più attraente. 

La bassa mortalità delle patologie del gruppo di cause prevenibili suggerisce che il sistema sanitario olandese fornisce interventi di sanità pubblica efficaci. 

La mortalità per malattie con cause curabili è tra le più basse dell’UE, il che indica interventi sanitari efficaci. Il sistema sanitario olandese fornisce a tutti un ottimo accesso alle cure, praticamente senza differenze tra i gruppi di reddito. Il sistema sanitario olandese mantiene una fitta rete di istituti du cura, garantendo una buona disponibilità geografica dei servizi. 

2. L’equilibrio tra lavoro e vita privata nei Paesi Bassi

Essere infermiere nei Paesi Bassi significa lavorare tra le 32 e le 36 ore settimanali. Gli olandesi scelgono di lavorare meno ore rispetto alla media europea, dando la priorità al tempo spesso insieme alla famiglia o alle attività ricreative. Il 75% delle donne e il 26% degli uomini lavora part-time, con tantissime persone che lavorano anche un giorno o due da casa. 

I giorni di ferie pagate sono di circa 24 all’anno. Le spese di viaggio per i pendolari sono nella maggior parte dei casi a carico del datore di lavoro.  

I Paesi Bassi hanno uno dei fondi pensione più sicuri al mondo. 

3. Salari competitivi

Salari competitivi (basati sulla tipologia di diploma ed l’esperienza pregressa), e le tariffe pagate per le ore di lavoro irregolare e straordinario (comprese tra il 22% e il 60% in più in aggiunta alla tariffa oraria). Indennità di ferie, 8,3% dello stipendio annuo pagato a maggio. 

4. Buone opportunità di carriera

L’aumento del carico di lavoro dei medici di base e specialisti, ha portato a trasferimenti verticali di competenze dai medici agli infermieri e ad una riallocazione orizzontale delle competenze tra i gruppi di operatori sanitari. Nuove occupazioni come infermiere specializzato e assistente del medico sono state formate per colmare il divario. 

Ci sono numerose opportunità di specializzarsi in diverse aree infermieristiche come: infermieristica di terapia intensiva, infermieristica pediatrica o infermieristica geriatrica. 

Tutti gli infermieri registrati al BIG register (simil OPI) possono accedere ad una formazione infermieristica post-base, progettata per migliorare le loro capacità e competenze attraverso un mix di formazione pratica e teorica. 

Gli infermieri con un alto livello di formazione (EQF 6) possono pure diventare infermieri specializzati, essendo abilitati a trattare in autonomia e indipendenza gruppi specifici di pazienti, come per esempio individui con malattie croniche (diabete, Parkinson, dolore cronico ecc.) 

Ci sono anche possibilità di crescita in ruoli manageriali. C’è un percorso lento che può essere fatto attraverso la formazione part-time e diversi corsi. Oppure uno più veloce, seguendo un master universitario incentrato sulla gestione sanitaria, politica, salute o scienze della salute. Con un tale master, un infermiere può coprire posizioni di alto livello nella politica sanitaria, nell’istruzione oppure nei dipartimenti di risorse umane delle istituzioni sanitarie. 

5. Standard di lavoro 

I Paesi Bassi sono nella lista dei dieci migliori paesi in cui c’è un buon equilibrio tra lavoro e vita privata. Il governo olandese è costantemente alla ricerca di nuovi modi per attrarre migranti e imprenditori altamente qualificati attraverso agevolazioni come il vantaggio fiscale del 30%  per i lavoratori stranieri e il permesso di soggiorno per immigrati altamente specializzati. 

6. Elevato tenore di vita

I Paesi Bassi sono un piccolo paese. Tuttavia, contribuiscono per quasi il 5% al ​​prodotto interno lordo dell’Unione europea, rendendoli la sesta economia più grande dell’UE-28. L’aspettativa di vita nei Paesi Bassi è tra le più lunghe al mondo e il rapporto sulla felicità mondiale delle Nazioni Unite classifica i Paesi Bassi come il settimo paese più felice del mondo. 

Lo studio UNICEF ha esaminato il benessere dei bambini e dei giovani fino all’età di 18 anni nei 41 paesi più ricchi del mondo. Il loro studio ha rilevato che i Paesi Bassi sono il paese migliore per crescere una famiglia, poiché i bambini qui sono soddisfatti e hanno una buona qualità della vita. 

Stai pensando di intraprendere la tua carriera infermieristica all’estero?  

Invia il tuo CV all’indirizzo recruitment@emtg.it  

Fonti 

 https://www.euro.who.int/__data/assets/pdf_file/0005/355991/Health-Profile-Netherlands-Eng.pdf 

 https://www.unicef.nl/nieuws/2020-09-03– nederland-op-nummer-1-in-onderzoek-naar-welzijn-van-kinderen  

 

Translate »

Our site uses cookies. Cookies make the website more personal and user-friendly. Read more about cookies.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close