In questi tempi senza precedenti, la diffusione di COVID-19 ha messo a dura prova i sistemi sanitari di tutto il mondo. Volevamo supportarti fornendo sei strategie di coping che puoi utilizzare per affrontare lo stress in modo sano. Essere un medico o un infermiere è una delle occupazioni più stressanti al mondo. Le tue decisioni possono determinare in modo massiccio se un paziente vive o muore. Con così tante responsabilità sulle spalle, è facile stressarsi. Di seguito abbiamo raccolto sei suggerimenti su come gestire lo stress sul lavoro in ospedale per aiutarti a gestire il tuo carico di stress. 

1. Concentrati su una cosa alla volta  

Sappiamo tutti che c’è molto da fare nel settore sanitario. Ecco perché è comprensibile che tu voglia assumerti il ​​maggior numero di compiti possibile per aiutare i tuoi clienti e mantenerli soddisfatti. Tuttavia, è importante non lavorare troppo. Quando la tensione aumenta, prova a rallentare a un ritmo di lavoro leggermente più lento. Gestisci lo stress concentrandoti sul compito da svolgere (Harvard Health Publishing). Nell’assistenza sanitaria la cosa più importante è la cura del cliente. Mantieni la calma e concentrati su di loro. Sebbene la cura del cliente sia il punto cruciale dell’assistenza sanitaria, ci sono molte aree che necessitano di preparazione per essere in grado di garantire che il cliente riceva il trattamento di cui ha bisogno. Ti capita spesso di trovarti alla ricerca di attrezzature che hai smarrito, dimenticando appuntamenti o realizzando meno di quanto volevi? Essere organizzati ti aiuterà a superare questi problemi, consentendoti di essere più efficiente e produttivo, in modo che tu possa concentrarti sul tuo compito e diventare meno stressato. 

2. Conosci i tuoi confini e comunica  

Definire i propri limiti come professionista sanitario può essere difficile. Non è sempre facile dire “no” durante un periodo di turni impegnativo perché non vuoi deludere la tua squadra. Tuttavia, se continui a spingere costantemente i tuoi limiti, arriverà un momento in cui il carico di lavoro sarà troppo anche per te. Se continui senza prenderti cura della tua salute, corri il rischio di ustionarti. Sta a te scoprire dove si trovano i tuoi limiti. Quindi non confrontarti con i tuoi colleghi! Scopri cosa puoi e non puoi gestire e prendilo sul serio. Impara ad ascoltare il tuo corpo riconoscendo i segnali. Palpitazioni, tristezza, forte affaticamento, irritazione o mal di testa possono essere segni che devi rallentare. È importante tenere riunioni di debriefing sul posto di lavoro perché condividere i propri sentimenti può aiutare a convalidare e normalizzare le risposte emotive a situazioni difficili. Parlare con i colleghi, al di fuori del lavoro, degli alti e bassi di una giornata intensa può essere un modo efficace per affrontare le emozioni. Alcuni professionisti sanitari tendono ad avere un alto livello di tolleranza e, sebbene ciò sia appropriato in alcune situazioni, è importante non reprimere i propri sentimenti per troppo tempo in quanto ciò potrebbe portare a stress continuo e irrisolto. Aprire lo stress sul posto di lavoro ti consente di attingere al supporto degli altri e imparare a gestire lo stress (CDC). 

3. Stabilire le priorità  

Parla con il tuo manager e chiedi cosa ci si aspetta da te. Anche se la tua agenda è traboccante e hai ancora diversi compiti da svolgere, lavori dal tuo cuore, allora spesso sai dove si trovano le tue priorità. Sii trasparente e indica al team quante ore di assistenza possono essere utilizzate al giorno, quindi discuti insieme quali compiti adempiere. Assicurati che i più importanti abbiano la priorità. Ci sono poche cose che aggiungono più stress rispetto al ritardo. Piano. Parti prima. Fai quello che serve per non sentirti sempre come se dovessi “battere il tempo”. Ad esempio, come team potresti lavorare con una lavagna per impostare i punti di miglioramento. Quindi discutere questi punti tra loro e vedere cosa ostacola la cura per il cliente e la cooperazione ottimale. Questo può essere un metodo positivo per affrontare i problemi e dare a tutti la possibilità di fornire input. 

4. Riposati in abbondanza  

Durante giornate intense o eventi intensivi critici, è normale che i professionisti medici si sentano spaventati o ansiosi perché la posta in gioco è molto alta. Mancanza di respiro, palmi sudati o battito cardiaco sono comuni. Anche se questo è normale, devi calmare questa risposta del sistema nervoso simpatico in modo da poter pensare chiaramente e agire in modo efficace. Per fare questo, concentrati sull’espirazione di respiri lenti e profondi e sul rilassamento della tensione che senti nel collo e nelle spalle. A volte tutto ciò di cui hai bisogno sono pochi minuti per disconnetterti dal tuo ambiente per evitare che il tuo livello di stress vada fuori bordo (Greene e Miller). Se possibile, allontanati e fai degli esercizi di respirazione profonda o fai una breve passeggiata. E non dimenticare che un po ‘di umorismo fa miracoli per diffondere una situazione stressante. 

5. Prenditi del tempo per riflettere  

Può essere utile annotare ciò che si desidera ottenere in un giorno / settimana lavorativo. Concentrandoti sul lavoro per raggiungere i tuoi obiettivi, ottieni una sensazione positiva. Dedica qualche minuto ogni giorno, al di fuori delle pause, per dare uno sguardo critico alla tua giornata lavorativa. Cosa è andato bene? Cosa avresti potuto fare di meglio? Quindi discuti gli obiettivi e i dettagli pratici con i tuoi colleghi. Sii onesto e aperto l’uno con l’altro. Parlate l’un l’altro e non l’uno dell’altro. Può essere altrettanto difficile ascoltare critiche o criticare gli altri. Ma può essere molto sollevante esprimere i tuoi sentimenti. A sua volta questo potrebbe migliorare l’atmosfera sul pavimento di lavoro poiché sai dove si trovano tutti. 

6. Spegnere e divertirsi  

Quando si assiste a eventi traumatici, dolore e sofferenza estremi o morte, è normale voler piangere. In queste situazioni, molti professionisti sanitari lo tengono insieme disinteressatamente per gli amici e la famiglia in lutto o per i propri colleghi. Anche se va bene essere forti nel momento, è importante trovare lo spazio per connettersi con la tristezza e il pianto. Dopo una giornata ricca di emozioni può essere piacevole staccare la spina. In fondo alla tua mente, potresti pensare a come avresti potuto fare le cose meglio o preoccuparti per un paziente. Anche se un po ‘di riflessione va bene, soffermarsi su eventi angoscianti per lunghi periodi di tempo può essere dannoso per la salute mentale, quindi è importante trovare modi per spegnersi. 

Le tecniche di rilassamento come la consapevolezza e la meditazione possono essere utili per calmare la mente dopo una giornata estenuante (Purdue University). Fare esercizio, trascorrere del tempo all’aria aperta o uscire con persone che ti rendono felice sono tutti modi salutari per concederti del tempo. Questo è particolarmente importante perché se ti prendi cura di te stesso, puoi dare il meglio di te nel prendersi cura degli altri. Ricorda, se stai attraversando un momento difficile, puoi informare il tuo supervisore in modo che possa darti l’assistenza e il supporto di cui hai bisogno per essere al meglio. Alla fine della giornata, leggere un articolo online non farà sparire il tuo stress, ma speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a capire che gestire il tuo tempo è importante per la tua salute. Ricevere consigli, sia da amici, familiari, colleghi o specialisti, può aiutarti a sfogarti. Ci sono anche molte risorse disponibili online. In caso di domande, il team EMTG è sempre disponibile a fornire consigli.  

Puoi visitarci su Facebook, YouTube, Instagram e LinkedIn per seguire il nostro viaggio ed entrare a far parte del nostro team. 

Bibliografia:  

Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, personale sanitario e soccorritori: come affrontare lo stress e costruire la resilienza durante la pandemia Covid-19. https://www.cdc.gov/coronavirus/2019-ncov/hcp/mental-health-healthcare.html 

Harvard Health Publishing, Focus more to ease stress. https://www.health.harvard.edu/healthbeat/focus-more-to-ease-stress 

Lauren A. Greene and Korin Miller, How to Deal With Stress: 14 Ways to Cope, From Experts. https://www.health.com/condition/stress/best-and-worst-ways-to-cope-with-stress 

Purdue University global, Stress Management for Health Care Workers: Real Tips on How to Destress. https://www.purdueglobal.edu/blog/nursing/stress-management-health-care-workers/ 

 

Translate »

Our site uses cookies. Cookies make the website more personal and user-friendly. Read more about cookies.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close